SAI Napoli

Qua ci va il motto!

Autore

Subito dopo la sua fondazione nel 1967, al SAI Napoli arrivano Fabio Marino e Maria Minutolo, due promesse dello sci napoletano: Maria si trasferirà poi al CUS. Negli anni successivi sono loro i dominatori delle gare regionali, con risultati di assoluto rilievo anche in campo nazionale.

Nel 1968 l’avvocato Nico Formisano eletto presidente e, nel rispetto di una regola mai scritta che vede dirigenti del SAI Napoli impegnati anche in ruoli federali a livello nazionale, ricopre contemporaneamente il ruolo di presidente del SAI Napoli e di presidente del Comitato Appennino Meridionale della FISI Campania.
Con lui e con Paolo Marino, presidente nella stagione 73 74, comincia una fattiva collaborazione di tanti giovani dirigenti/atleti, da Giampaolo Rotondo ai più giovani Gustavo Frascani, Lino Pepe, Amedeo Acquaviva: intanto ai vertici agonistici, Fabio Marino è affiancato dal fortissimo Alberto Frigerio. Il gruppo degli atleti SAI si distingue sempre per il vero spirito sportivo, accompagnato da tanta allegria goliardia.
Nel 1974 entrano nel consiglio direttivo Agostino Felsani e Carlo Piergentili; con le loro iniziative, il SAI Napoli affronta la prima trasformazione. Siamo nel 1976: presidente Maurizio Galbusera titolare di Pippone Sport, sponsor del SAI Napoli fino al 1989. Galbusera mette a disposizione della squadra lo storico pulmino che consente memorabili trasferte non solo verso il Nord ma anche in Calabria e sull’Etna.
Il SAI è il primo tra gli sci club napoletani a poter disporre di questo servizio per i suoi atleti! Poco dopo, la gestione passa per intero al gruppo dei giovani atleti quasi tutti universitari, in parte provenienti dagli altri Sci Club e, coinvolti in un progetto nuovo per l’ambito napoletano, ma simile a quanto avviene nel SAI Nazionale. È il periodo in cui SAI Napoli comincia a curare un gruppetto di piccoli allievi che in breve diventa assai agguerrito. Fra loro ci sono Francesco Paolo Mansi, Hannelise e Francesco Acquaviva, Giovanna Villari…La lunga presidenza di Maurizio Galbusera è in realtà caratterizzata dal succedersi di vicepresidenti che svolgono le reali funzioni operative con ottimi risultati: da Agostino Felsani, a Giancarlo Ricciardelli, da Tanio Campanile a Marco Bellabio, fino a Gianfredo Puca, che segna un altro passaggio epocale. Gianfredo infatti è il primo presidente del “dopo Pippone Sport”, dal 1989 al 1992; continua però la logica della “gestione diretta” con atleti in consiglio, gestione che, dal 1992 al 1999 prosegue con il ritorno a presidente di Agostino Feliciani.

A questo punto il SAI Napoli cambia ancora: i giovani atleti sono cresciuti c’è una nuova attenzione per le gare veterani e percorrendo quella che sarà l’esplosione dell’attività master, ci si inventa un mini circuito che riscuote successo anche negli altri comitati dell’Appennino si allarga di molto la platea dei soci presenti ed attivi che arrivano ad essere oltre 200: di questi quasi 100 sono coinvolti nell’attività agonistica. C’è anche una nuova attenzione per il settore giovanile: molti dei soci storici sono diventati veterani e genitori: Romano Acquaviva, Fontana, Ciotola, Merolla, Piergentili, Piscitelli… Pur essendo ormai il SAI Napoli il più forte Sci Club del Comitato Regionale Campano, viene promosso un progetto di collaborazione con gli altri sci club napoletani. La strada ormai è tracciata: si prosegue si migliora negli anni successivi, con la presidenza di Bruno Piscitelli dal 1999 al 2002, poi Emilio Campanile dal 2002 al 2004, poi con quelle ancora più trascinanti di Fabrizio Merolla in carica fino al 2012 e di Valentina Pisani. In realtà il club si trasforma molto, alla guida vengono eletti i genitori, perché come diffusamente avviene nel mondo dello sport, purtroppo i giovani universitari non riescono più ad impegnarsi ruoli dirigenziali. Questo è il presente! Avvicinandosi a cinquant’anni di vita il SAI Napoli festeggia con i risultati dei suoi atleti attuali: la vittoria di Margherita Nardari ai Campionati Italiani Cittadini, gli ottimi risultati di Aldo Ballabio culminati con la sua partecipazione nella Squadra Nazionale Universitaria, la continua presenza di Gianfredo Puca nelle primissime posizioni tutte le manifestazioni Master Nazionali ed Internazionali, il terzo posto di squadra nelle Finali Nazionali del Trofeo delle Regioni. Arrivano gli splendidi piazzamenti di Alberta Albora e di Mauro Ramirez nei Campionati Italiani Children. Ma ci sono tanti altri Saini che incalzano in tutte le categorie, dai più irriducibili Master ai Baby in crescita, e c’è una vita sociale particolarmente viva, al di fuori dell’agonismo. Oggi il numero dei soci si è stabilizzato a quota 450, e ci sono tutte le premesse per guardare ad un futuro ancora migliore: la partecipazione dei risultati gli ultimi due anni sono di buon auspicio: la squadra ottiene ottimi risultati a livello nazionale con Carolli prima e Minucci sul podio del Criterium U12 e con Di Paolo e Giordano nei primi 10 ai Campionati Italiani Children.

Presidenti

Nicola Sanfelice di Bagnoli

Nico Formisano

Paolo Marino

Nico Formisano

Maurizio Galbusera

Gianfredo Puca
Agostino Felsani
Bruno Piscitelli
Emilio Campanile
Fabrizio Merolla
Valentina Pisani Ramirez
Massimo Albora

Sai Napoli

Presidente: Massimo Albora

Segreteria: Via delle Vie, 1, 00000. Napoli

Sci Accademico Italiano